Calore

Calore sulla pelle, bagnata e assolata.

Calore sul viso illuminato.

Calore negli occhi accesi di stupore.

La sorpresa scalda, incendia. Il fuoo dell’emozione inaspettata. Il bracere che ha bisogno di altro calore.

I raggi che battono sull’anima bianca, sbiadita e lontana. 

L’abbraccio che stringe, diffonde un brivido caldo lungo la schiena. Calore è bacio. Appassionato.  

Speranza, luce e buio. Il calore della notte, quello più tiepido del sogno e quello soffocande dell’incubo.

La terra surriscaldata, le foglie bruciate, i respiri lenti.

Calore della battaglia, sul campo e sulla strada della vita.

Fiamma di chi vuole. Fiamme rosse nello sguardo di chi vince. Sconfitta che scotta.

Il vento scompiglia i capelli e le idee. I pensieri dell’estate sospesi, attaccati con ganci al cielo.

Una barca che prende il largo, dopo l’attesa di una promessa non mantenuta. Il viaggio in solitaria. Calore della partenza, calore del ritorno. Lacrime calde e salate sotto le lenti scure, per nulla intenzionate a nascondersi agli occhi degli altri naufraghi.

Calore della scoperta per deserti afosi e foreste ghiacciate.

Calore sopito, messo a tacere.

Calore della neve immensa, lenta, continua. Calore della carezza fatta a se stessi.

Calore. Centro energico vitale della pura essenza.